treno di impulsi

L’uscita A4.4 deve attivarsi ogni secondo per un istante.

 Diagramma temporale del treno di impulsi

Figura 71: Diagramma temporale del treno di impulsi

L’esercizio viene risolto utilizzando un temporizzatore che si autoavvia ciclicamente. Concentriamoci dapprima sul percorso 2 del ladder e sul secondo gruppo di istruzioni dell’AWL. La prima esecuzione del programma trova il temporizzatore fermo, quindi il suo contatto NC nello schema ladder è chiuso ed il test sullo stato basso nel programma AWL è soddisfatto. In entrambi i casi l’uscita del temporizzatore con ritardo alla diseccitazione si porta allo stato alto. A causa di ciò, al ciclo successivo, i test appena descritti non saranno più verificati. L’ingresso del temporizzatore si è quindi portato a zero ed il tempo comincia a scorrere. Per tutto questo periodo l’uscita permane alta. Scaduto il tempo essa viene azzerata, quindi le condizioni di test sull’ingresso del temporizzatore ritornano ad essere verificate e tutto si ripete come descritto.

Il diagramma di Figura 71 descrive al primo rigo l’andamento dell’uscita del temporizzatore che risulta essere il segnale opposto a quello richiesto dalla traccia. Non resta quindi che invertire questo segnale e assegnarlo all’uscita A4.4. Il primo percorso dello schema a contatti ed il primo gruppo di istruzioni del programma AWL provvedono a questo compito.

LADDER

AWL
 ladder8       UN    T3=     A4.4

UN    T3

L     W#16#0100

SA    T3

 

BE

 

Rimane da chiarire che il percorso di assegnazione di A4.4 deve precedere necessariamente quello per l’attivazione del temporizzatore. Infatti, se così non fosse, il tempo verrebbe riavviato prima che A4.4 possa essere impostato a 1. A4.4 rimarrebbe perennemente allo stato basso poiché lo stato di T3, visto a questo punto dell’elaborazione del programma, apparirebbe sempre alto. Lo stesso dicasi per il programma AWL, nel quale il gruppo di istruzioni di assegnazione di A4.4 deve precedere, per le stesse ragioni, quello per l’avviamento di T3. Queste considerazioni saranno da ricordare ogni volta che utilizzeremo negli esempi successivi un treno di impulsi.


^